Make your own free website on Tripod.com

Blog Tools
Edit your Blog
Build a Blog
View Profile
Open Community
Post to this Blog
« September 2017 »
S M T W T F S
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
You are not logged in. Log in
Entries by Topic
All topics  «
italian birding guides
Friday, 16 July 2004
Italian Birdwatching Guides
L'Italia ? certamente la pi? sconosciuta fra le destinazioni europee del birdwatching. Questo nonostante l'Italia ospiti pi? di 500 specie di uccelli e la lista aumenti anno dopo anno. La vasta gamma di habitats in Italia offre qualcosa sia per il birder alle prime armi che ?per quello pi? esperto o pi? avventuroso.
Birding Italy ? specializzata in servizi di vista guidata naturalistica ed itinerari birdwatching. E' stata creata da guide indipendenti operanti in Italia (principalmente nel Delta del Po, Sicilia, Sardegna e Puglia), che hanno unito le forze per offrire servizi flessibili e di valore per individuali, gruppi e tour operators.
Non siamo agenzia viaggi n? tour operator, ma collaboriamo con chiunque organizzi tour guidati naturalistici e di birdwatching. Birding Italy offre escursioni indimenticabili, i migliori itinerari, programmi di birdwatching personalizzati nonch? supporto professionale alla realizzazione di programmi di ricerca, fotografia naturalistica e realizzazione di documentari.
Saremo felici di assistervi nei vostri viaggi in Italia, dove abbiamo molti contatti con l'industria turistica attraverso anni di esperienza e conosciamo quali siano le maggiori attrazioni naturali del nostro paese. Sentitevi liberi di chiederci qualunque cosa.
Birding Italy ? specializzato nel birdwatching ma offre anche accompagnamenti naturalistici di livello professionale e itinerari flessibili.
Il nostro fine ? che tutti conservino alla fine del viaggio il ricordo di una esperienza divertente e di valore.
Realizziamo anche programmi di base per promuovere il birdwatching come un modo importante per scoprire la natura d'Italia e per divertirsi con flora e fauna del Mediterraneo, veramente uniche, visitando le aree pi? selvagge e incontaminate d'Italia, osservando specie di uccelli veramente straordinarie in ambienti spettacolari.
Se volete divertirvi praticando il birdwatching con serenit?, guidato professionalmente ed amichevolmente; se volete offrire ai vostri clienti un servizio all'altezza dei vostri standards; o se volete realizzare il miglior itinerario per scoprire tutte le specie elusive e le specialit? del Mediterraneo, allora contattateci liberamente e vi offriremo del nostro meglio per le vostre migliori osservazioni. Conosciamo gli uccelli, i luoghi dove osservarli e sappiamo come arrivarci. Saremo lieti di offrire ogni assistenza ai novizi, mentre anche per i pi? esperti nuove scoperte sono assicurate. Il nostro scopo ? di aiutare le persone ad osservare gli uccelli e di trarre divertimento da questa attivit?.
Tariffe.
?Possibilit? di organizzare visite guidate in ogni sito naturale in Italia.
?Le tariffe dipendono dalla durata del viaggio e dal numero dei partecipanti.

Menotti Passarella
(Emilia-Romagna e Veneto - Delta del Po e Laguna di Venezia)




Menotti ama condividere la sua passione per il birdwatching con tutti ed ovunque. E' nato in Emilia-Romagna ed ha accompagnato in escursione nel Delta del Po, nella Laguna di Venezia e nei Colli Euganei molti gruppi ed individuali.
La sua esperienza ventennale di intenso birdwatching nell'Italia nord-orientale gli ha permesso di acquisire una conoscenza approfondita sui luoghi dove gli uccelli si radunano, nidificano, si nutrono e si rifugiano. Conosce anche altri aspetti sulla fauna e sulla flora, ed la sua passione relativamente ai fatti naturali ? contagiosa e garantisce giornate entusiasmanti e divertenti sul campo.
Menotti parla Inglese, Francese, un po' di Tedesco e Spagnolo, oltre all'Italiano. Egli ha acquisito una grande esperienza sugli uccelli dell'Italia nord-orientale, scoprendo nuove specie nidificanti per la zona, fra cui Airone guardabuoi e Cicogna bianca, nonch? diverse rarit?, fra cui Locustella fluviatile e Gavina americana, prime per l'Italia, e Gabbiano d'Islanda e Gabbiano di Sabine, entrambi terze segnalazioni per il Paese. Ha scritto oltre 50 pubblicazioni ed ? co-autore della Checklist degli uccelli dell'Emilia-Romagna, nonch? membro della COI (Commissione Ornitologica Italiana) in seno al CISO (Centro Italiano Studi Ornitologici).
E' stato uno fra i primi a praticare il digiscoping ed ? anche il fondatore della prima mailing list italiana sul digiscoping. Dirige la propria ditta Aster ed ? il fondatore di Birding Italy, il sito internate sul birdwatching in Italia.
Le specie osservate nel Delta del Po sono 370, vale a dire circa il 75% dell'intera avifauna italiana, e sarete in grado di trovarvi con facilit? specie di uccelli altrimenti rare in altre parti d'Italia, fra cui Marangone minore, Spatola, Mignattaio, Moretta tabaccata, Fistione turco, Pernice di mare, Gabbiano roseo, Mignattino piombato, Sterna di R?ppell, Sterna zampenere, Falco cuculo, Averla cenerina e una delle poche colonie nidificanti di Fenicottero nel Mediterraneo
?
Tariffe (da 1 a 3 persone)
Giornata intera (max 8 ore)
1? persona (per guida, al giorno)
Euro100
Giornata intera ?
Ogni persona in pi?
Euro 25
Mezza Giornata
(max 4 ore) 1? persona
Euro 70
Mezza Giornata
Ogni persona in pi?
Euro 15
Uso di auto fuoristrada
(costo aggiuntivo max 3 persone)
Euro35/al giorno + carburante

Tariffe (gruppo: pi? di 3 persone)
Giornata intera (max 8 ore)
(per guida, al giorno)
Euro160
Mezza Giornata
(max 4 ore)
Euro 110

Andrea Corso
(Sicilia)




Ha praticato il birdwatching praticamente da quando ? nato. Ha scritto circa 250 pubblicazioni per riviste italiane ed internazionali (fra cui Birding World, Dutch Birding, Alula, Birdwatch, Ornithos etc.), ed ha collaborato alla realizzazione di molte guide sugli uccelli.
I suoi lavori trattano principalmente di identificazione sul campo di specie problematiche, cos? come di tassonomia, migrazione (principalmente di rapaci) e molti altri aspetti dell'ornitologia. Ha inoltre collaborato a decine di progetti nazionali ed internazionali.
Da una decina di anni organizza il survey internazionale sui rapaci in transito primaverile sullo stretto di Messina, in qualit? di censitore principale e supervisore scientifico.
Guida naturalistica di professione, ha accompagnato numerosi gruppi di birdwatchers nel Paleartico Occidentale. Ha trovato nuove specie per la Sicilia, l'Italia ed altri paesi, fra cui Cipro e Israele.
Detiene il primato di specie osservate in Italia (318 nel 2000)
Le escursioni guidate si possono praticare in tutti i periodi dell'anno nell'intera Sicilia su prenotazione con almeno due giorni di anticipo. Il servizio di guida include: una lista stampata degli uccelli della Sicilia, accompagnamento in tutti i siti di interesse naturalistico con individuazione e descrizione delle specie presenti (non solo uccelli ma anche altri animali e piante) , informazioni su caff? e ristoranti che servono le migliori specialit? locali al prezzo inferiore e indicazioni su dove dormire.

Marcello Grussu
(Sardegna)




Marcello vive a Cagliari. Lavora come guida freelance da oltre 15 anni per conto di diverse associazioni e societ? sia italiane che straniere in viaggi ornitologici e di birdwatching in Sardegna e Tunisia. Ha studiato gli uccelli in vari paesi attraverso l'Europa, il Nord Africa ed il Medio Oriente.
In Sardegna Marcello ha acquisito una esperienza unica sugli uccelli dell'isola, scoprendo nuove specie nidificanti (fra cui le prime nidificazioni in Italia di Airone guardabuoi e Fenicottero) e numerose rarit? (fra cui Gambecchio collorosso ed Averla isabellina, primi per l'Italia). Ha pubblicato anche la Checklist degli uccelli della Sardegna, ed ? l'attuale Presidente del Gruppo Ornitologico Sardo (GOS) nonch? Editor della rivista di birdwatching e ornitologia sarda, "Aves Ichnusae".
In Sardegna sono state segnalate circa 370 specie di uccelli (circa il 75% dell'avifauna italiana), e vi potete agevolmente trovare uccelli che sono rari o poco comuni altrove in Italia, fra cui il Fistione turco, il Gabbiano roseo, il Gabbiano corso, la Pernice sarda, il Pollo sultano, la Gallina prataiola, il Grifone, il Mignattaio, la Sterpazzola di Sardegna, la Magnanina sarda e il Venturone corso. Circa 150.000 uccelli acquatici svernano regolarmente nelle zone umide sarde, fra cui gruppi di Gru, di Moretta tabaccata e decine di individui di Falco pescatore. In estate oltre alle specie residenti si possono osservare colonie nidificanti di Pernice di mare, Sterna zampenere, Falco della regina e Fenicottero.
Marcello ? disponibile come guida per tour personalizzati in Sardegna, ed ? in grado di organizzare anche programmi per ricercatori singoli od in gruppo che sono interessati all'osservazione di specie particolari. Parla Francese ed ? disponibile anche per dare indicazioni su sistemazioni alberghiere od in B&B

Filomena Petruzzi
(Puglia)




Dopo la Laurea in Scienze naturali, con specializzazione in botanica, all'Universit? di Perugia, si ? occupata di recupero del Paesaggio, dopo un periodo di formazione. Ha collaborato con architetti ed ingegneri in vari progetti di riqualificazione ambientale. Ha iniziato ad appassionarsi al birdwatching dopo l'avvio di una collaborazione con il piccolo Museo di Storia Naturale di Foggia all'epoca, 1999, gestito dalla LIPU. Nel museo si occupava di organizzare le visite guidate ma anche delle escursioni esterne che venivano svolte in collaborazione con i volontari LIPU. Anche dopo la fine del rapporto professionale con l'associazione (2002) ha continuato a coltivare questa passione diventata, nel frattempo, anche una professione, da quando ha conseguito il titolo di Guida Ufficiale del parco del Gargano (2001).
Continua a fare parte attivamente della sezione LIPU di Foggia organizzando escursioni per i soci ed eventi sia per raccolta fondi che per diffondere la conoscenza del birdwatching; si occupa di monitorare il territorio della provincia di Foggia nelle sue componenti naturalistiche, con particolare riferimento agli uccelli ma anche alla botanica.
Ha lavorato come volontaria di lungo termine in RSPB, nel 2003, svolgendo numerose attivit? nelle riserve inglesi di Radipole Lake, West Sedgemoor e lavorando al progetto "Gracchio corallino" in Cornovaglia. Quest'anno parteciper? al progetto Falco pescatore in Scozia.
Nel vasto territorio della provincia di Foggia si incontrano specie ornitologiche di grande interesse: nelle zone umide si incontrano grandi contingenti di uccelli acquatici soprattutto anatre e cormorani. La Salina di Margherita di Savoia (area Ramsar) ? il regno di limicoli, Fenicotteri, Gabbiani rosei e corallini. Nelle paludi di Manfredonia si incontrano Aironi, Mignattai, Spatole e numerose specie legate al canneto (Cannaiole, Cannareccioni, Basettini, ecc.). Attualmente vi si pu? osservare anche il Gobbo rugginoso, oggetto di un progetto di reintroduzione, e la Cicogna bianca che ? tornata a nidificare regolarmente in questa zona, dopo molti anni di assenza.
Il territorio collinare e montuoso, solcato da valli fluviali, ospita Nibbi reali e bruni. Il Gargano ? l'altro luogo ricco di notevole biodiversit? dove si incontrano, in migrazione, Falco Pecchiaiolo, Falco di Palude, Albanella minore e altri rapaci. Sono inoltre presenti Occhione, Zigolo capinero, Lanario, Corvo imperiale, Calandra e altre specie di Auladidi, e colonie di Grillaio sono presenti nella buona stagione.
Attualmente svolge attivit? di promozione turistica per la provincia di Foggia e cura il sito dedicato al turismo. La profonda conoscenza del territorio le permette di organizzare itinerari in tutto il territorio provinciale nei quali sia possibile unire il birdwatching con la conoscenza della cultura locale.


Birding Italy



Posted by birdingitaly0 at 12:42 PM BST
Post Comment | Permalink

Newer | Latest | Older